Gli articoli di Avvocato Patente

Cassazione: la recidiva nel reato di guida in stato di ebbrezza. Non può esserci revoca della patente se è pendente un giudizio di messa alla prova.

Inizio dei lavori di pubblica utilità nella guida in stato di ebbrezza: secondo la Cassazione spetta al Pubblico Ministero l’onere di attivare la procedura.

La giurisprudenza di legittimità ritorna sulla nozione di incidente stradale in relazione all’aggravante del reato di guida in stato di ebbrezza.

La relazione tra farmaci e tasso alcolemico è rilevante nel reato di guida in stato di ebbrezza: l’influenza dei farmaci e l’orientamento giurisprudenziale.

Cos’è e come funziona la taratura dell’etilometro: l’orientamento giurisprudenziale sulla taratura e le conseguenze se non è stata eseguita regolarmente.

Cos’è la particolare tenuità del fatto e perchè esclude la punibilità del reato. L’articolo 131-bis c.p. applicato al reato di guida in stato di ebbrezza.

Le varie pronunce della Cassazione Penale sull’etilometro eseguito ore dopo la guida: valutazione dello stato di ebbrezza e attendibilità dei valori.

Da quando decorre il triennio per riconseguire la patente di guida dopo la revoca: la recente sentenza della Corte di Cassazione n.13508 del 20 maggio 2019.

Che cosa sono i lavori di pubblica utilità e come funzionano: le modalità di esecuzione della prestazione e il nuovo comma 9-bis del codice della strada.

Avere la patente sospesa per guida in stato di ebbrezza significa non poter utilizzare la propria auto, o altri veicoli, per i propri spostamenti personali o professionali. Una sanzione particolarmente temuta dagli automobilisti

Page 1 of 21 2

© 2020 Avvocatopatente.it - Realizzato da: Feniceweb.it